A gennaio “L’Aquila sono anch’io”, per una città più accogliente

Postato da Appello per L'Aquila il 23/12/2013 | 0 commenti

All’interno del cartellone natalizio aquilano, dal 4 al 6 gennaio, prenderà il via il progetto “L’Aquila sono anch’io”, promosso dalle associazioni L’Aquila in Comune, Comitato Territoriale ARCI L’Aquila, Associazione Bibliobus, Associazione Arti e Spettacolo, Koinonia – Ludobus, Centro Servizio Stranieri, Comitato Unicef per L’Aquila, Istituto Comprensivo Gianni Rodari, Coordinamento Ricostruire Insieme, Associazione Animammersa, ActionAid Italia, L’Aquila per la Vita e Libera, in collaborazione con il Comune dell’Aquila – Assessorato alle Politiche Sociali.

Il progetto prevede una serie di iniziative che porteranno, il 6 gennaio, alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria ai minori nati in Italia, figlie e figli di migranti residenti nella nostra città.

A marzo scorso, infatti, il Consiglio Comunale, su proposta del Consigliere di Appello per L’Aquila, ha approvato un ordine del giorno per “riconoscere, come importante atto simbolico, la cittadinanza onoraria ai minori nati nel territorio italiano, figli di immigrati regolari, residenti all’Aquila, onde favorire una reale integrazione dei cittadini stranieri, con un atto di grande impegno sociale e premessa di un effettivo riconoscimento della cittadinanza italiana da parte della nostra legislazione nazionale”. [http://www.appelloperlaquila.org/cittadinanza-onoraria-ai-bimbi-degli-immigrati-nati-italia-tanti-perche-di-una-scelta/]

Il programma è un percorso articolato che si propone di favorire la riflessione e la comprensione sempre più profonda di temi e prassi che riguardano l’integrazione culturale e l’accoglienza. 

Il primo appuntamento è per sabato 4 gennaio con il regista Andrea Segre che presenterà il suo film “La prima neve” (Gran Sasso Science Institute – ex Isef, ore 18.00); sempre sabato alle 21.00 la Piccola Bottega Baltazar terrà un concerto nell’Auditorium del Conservatorio “Casella”. 

Domenica 5 gennaio durante la fiera dell’Epifania verrà allestito uno stand solidale con la vendita di “pezzi” dell’Aquila (a cura di Arti e Spettacolo), il Bibliobus, Koinonia e il Ludobus vivacizzeranno il centro della città con fiabe e giochi di paesi lontani. Dopo la fiera, alle 21.00, l’Auditorium del Parco ospiterà la musica di Young Music@re ensemble. 

Tutto questo porterà alle 11.00 della mattina del 6 gennaio (Auditorium del Parco) alla cerimonia che coinvolgerà la città dell’Aquila per festeggiare con le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi nati in Italia e che vivono nella nostra città, il riconoscimento della cittadinanza onoraria che, seppur simbolico, rappresenta comunque il primo passo verso una reale integrazione oltre che un doveroso contributo al dibattito nazionale sullo ius soli. Un importante momento di riflessione condiviso già da molte città, segno di una sensibilità che nasce dal basso e che coinvolge anzitutto le amministrazioni locali, prime interlocutrici delle istanze dei territori.

L’impegno dell’amministrazione, delle associazioni di volontariato e dell’intera comunità, adesso, è quello di mettere in atto politiche di accoglienza intelligenti e mirate, che sappiano cogliere negli arrivi di uomini e donne migranti un’opportunità e una ricchezza per i nostri territori, coinvolgendo tutta la città in percorsi di accoglienza e conoscenza reciproca. 

Noi ci saremo.

 Le associazioni per “L’Aquila sono anch’io”

PROGRAMMA “L’AQUILA SONO ANCH’IO”

Sabato 4 gennaio

Piazza Duomo – dalle ore 9.00 alle 19.00 allestimento dello STAND SOLIDALE.

Gli artisti Daniele BrosLea Contestabile e Sergio Nannicola hanno realizzato opere ispirate alla pianta della città dell’Aquila poi ridotte in “frammenti”, come fossero tessere di un ideale mosaico.

Nella giornata del 5 gennaio, in Piazza Duomo, alle spalle del container “Google”, sarà presente uno stand gestito da Arti e Spettacolo con le associazioni ActionAid, L’Aquila per la Vita e Libera. I frammenti delle opere donate dagli artisti saranno in vendita e i proventi verranno utilizzati per i progetti delle associazioni per L’Aquila. Chi acquisirà le tessere sarà parte di una rete di persone, ideali custodi di “pezzi” della città, con le quali attivare successivamente percorsi di partecipazione alla ricostruzione sociale e materiale del territorio.

 

 

Auditorium Gran Sasso Science Institute – ore 18.00 – ingresso gratuito

 

LA PRIMA NEVEproiezione del film recentemente presentato a Venezia nella sezione Orizzonti, e incontro con il regista Andrea Segre che presenterà anche “La prima scuola”, progetto che vuole portare la scuola elementare italiana al centro delle questioni nazionali.

La prima neve” è un film che mette in evidenza le difficoltà di Dani, fuggito dalla guerra in Libia e arrivato in Italia ospite in un paese del Trentino avvolto da montagne che raccoglieranno dolori e silenzi, evidenziando l’emarginazione del protagonista e le similitudini con i sentimenti di Michelle, bambino che ha da poco perso il padre.

L’incontro sarà anche l’occasione per conoscere l’esperienza di ZaLab, un laboratorio di video partecipativo e documentari realizzati in contesti interculturali. I documentari di ZaLab raccontano vite ignorate e segnate dai conflitti di oggi, con il desiderio di farne storie per tutti.

Auditorium Conservatorio “A. Casella”– ore 21.00 – ingresso gratuito

 CONCERTO PICCOLA BOTTEGA BALTAZAR

La Piccola Bottega Baltazar è l’ensemble che ha realizzato le musiche del film “La prima neve”. Inoltre la PBB (Premio Musicultura 2011 e ospite del Club Tenco nello stesso anno) è autrice, tra l’altro, di canzoni e musica per teatro, danza e cinema. L’evento potrà essere realizzato in collaborazione con le associazioni musicali cittadine.

http://www.piccolabottegabaltazar.it

Domenica 5 gennaio

Piazza Duomo – dalle ore 9.00 alle 19.00

STAND SOLIDALE (vedi prima)

 

Piazza San Bernardino – dalle 11.00 alle 20.00

GIOCHI DA TUTTO IL MONDO: BABY PARK All’interno della “Casetta degli Alpini” a San Bernardino si svolgeranno attività ludiche per i bambini secondo le tradizioni di differenti contesti culturali e geografici. A cura dell’associazione Koinonia, Ludobus e con il coinvolgimento dei beneficiari del Progetto SPRAR.

BIBLIOBUS, FIABE PER TUTTE LE LINGUE. Sempre nell’area di Piazza San Bernardino il Bibliobus distribuirà gratuitamente libri per i cittadini, organizzando interventi di lettura bi-lingue di fiabe per bambini, attraverso il coinvolgimento delle comunità di stranieri presenti all’Aquila.

LA BIBLIOTECA VIVENTE: LIBRI PARLANTI RACCONTANO LE LORO STORIE Alcuni ragazzi, beneficiari del progetto SPRAR racconteranno le loro storie a piccoli gruppi che vorranno sostare.

 

Auditorium del Parco – ore 21.00 – ingresso gratuito

Concerto dell’orchestra di giovani YOUNG MUSIC@ARE ENSEMBLE 

Concert Meister Fabrizio De Melis

 

Lunedì 6 gennaio

Auditorium del Parco – Ore 11.00 – 13.00

CERIMONIA PER LA CITTADINANZA ONORARIA: conferimento della cittadinanza onoraria ai figli di immigrati regolari residenti a L’Aquila, alla presenza dei rappresentanti delle Istituzioni locali.

La cerimonia di carattere simbolico, preceduta da momenti di approfondimento e di riflessione sul tema dell’integrazione, acquisisce un’alta rilevanza sul piano sociale e politico sollecitando un provvedimento legislativo che sancisca finalmente lo ius soli. Tutte le famiglie di stranieri residenti a L’Aquila con minori nati in Italia saranno invitate alla cerimonia. Ogni invito sarà accompagnato da una copia della Costituzione italiana, scritta in dodici lingue diverse, già promossa e realizzata da Arci con il Ministero della Solidarietà Sociale. 

BAMBINI IN CORO Nel corso della cerimonia, un coro di bambini dell’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” eseguirà canzoni di vari Paesi, a compimento del percorso di laboratorio musicale avviato con la collaborazione di ActionAid.

Leave a Comment