Approvata all’unanimità la nostra proposta sulla sicurezza in centro storico

Postato da Appello per L'Aquila il 15/11/2016 | 0 commenti

L’avevamo promesso: non avremmo lasciato cadere la questione della sicurezza in centro storico di cui ci stiamo occupando [ 1 | 2 ] ben prima delle scosse che hanno colpito il Centro Italia nei mesi scorsi.

Per questo, in occasione della riunione del Consiglio comunale di lunedì scorso, abbiamo presentato un ordine del giorno che impegna l’Amministrazione a stanziare le risorse necessarie per la messa in sicurezza della porzioni del centro storico, attualmente ricadenti in zona rossa, abitate o dove insistono attività produttive e professionali.

Come è chiaro ormai da quando, circa un mese fa, sono stati apposti i cartelli che delimitano la nuova zona rossa della città, molte strade o piazze in cui le persone sono tornate a vivere e lavorare – e che per questo sono percorse giornalmente da tante cittadine e cittadini – sono state ricomprese in quest’area “ove non sussistono condizioni di sicurezza per la pubblica incolumità”. Una situazione inaccettabile, ancora di più se si pensa che abitanti, operatori e professionisti sono sì autorizzati a raggiungere i luoghi di vita e di lavoro (e ci mancherebbe), purché però sottoscrivano una liberatoria che solleva il Sindaco e l’Amministrazione da ogni responsabilità civile e penale “derivanti da danni a persone o cose occorsi durante la permanenza nelle suddette aree”.

A loro (nostro) rischio e pericolo insomma, quando invece a tutti dovrebbe essere garantito di poter rientrare a casa o andare a lavoro senza alcun rischio e pericolo. E’ paradossale che anche per far valere questo elementare diritto sia necessario fare una battaglia.

Tutto questo succede perché, non solo non è stata programmata negli anni alcuna attività di ordinaria manutenzione delle opere di messa in sicurezza, ma soprattutto in quanto si è ritenuto inopportuno l’impiego delle risorse umane ed economiche necessarie a tale scopo!

Alla faccia degli slogan sulla sicurezza della città e sulla rinascita dei centri storici! Può essere questa una politica che incentiva cittadini e attività a ripopolare il cuore della città?

Approvando il nostro ordine del giorno, il Consiglio ha vincolato l’Amministrazione a stanziare le risorse necessarie in occasione della prossima variazione di bilancio che ci sarà sicuramente entro la fine dell’anno. E vigileremo perché questo accada. Su questo potete starne certi.

Appello per L’Aquila – L’Aquila che Vogliamo

Leave a Comment